Le 3 migliori trappole elettriche per topi

Sono la nuova frontiera dei sistemi di cattura e di uccisione, le trappole elettriche per topi si apprestano a divenire il sistema più usato per le disinfestazioni di tipo domestico e professionale. Ogni modello diventa più micidiale, aumentando la percentuale di topi abbattuti, e riduce la sofferenza del roditore che muore quasi istantaneamente, evitando le atroci sofferenze causate dai vecchi modelli.

Le trappole elettriche sono sempre più sofisticate e possono essere usate in ambienti privi di energia elettrica, grazie all’uso di batterie. Alcuni modelli supportano l’alimentazione a 6 volt e possono essere montate in barca, nel camper o nella tua auto. Non mancano i modelli multi-kill che possono catturare una decina di topi senza sosta e con una sola esca. Di recente è stata inventata anche una trappola elettrica che non uccide i topi ma li cattura e li confina dentro una gabbia.

Il mercato delle trappole per topi è sempre più affollato di nuovi modelli con caratteristiche che potrebbero sembrare infallibili, ma con l’utilizzo si dimostrano spesso incapaci di rispettare le promesse. Cercheremo di guidarti nella scelta del miglior modello di trappola per evitarti sprechi di denaro, come spesso accade con l’introduzione di prodotti nuovi e non sufficientemente testati. Esistono, infine, alcuni prodotti più maturi che hanno dato prova di funzionare discretamente, riscuotendo notevole successo sul mercato.

Trappola elettrica per topi, funziona?

Questo tipo di trappole ha solitamente un costo più elevato rispetto ad altre soluzioni, ma certi piaceri si pagano e non si considerano i parametri di valutazione di questi prodotti. Il CpK (Cost per Kill) di una trappola a scatto è molto basso, stessa valutazione può essere fatta per una trappola a gabbia e per le esche topicide. Quando dobbiamo calcolare il costo di ogni singolo abbattimento di topi e ratti, ci sono dei fattori da considerare:

  • Costo della trappola. Queste trappole hanno un costo molto elevato rispetto agli altri metodi di cattura o di uccisione e potrebbe non essere giustificato. Il modello più economico viene venduto a circa 30€, mentre quello più costoso supera abbondantemente i 200€.
  • Costo di esercizio. Indica quanta corrente elettrica o batterie dovrai consumare per catturare ogni topo. Mentre in una trappola meccanica l’unico costo è quello dell’esca, in quelle elettriche devi aggiungere il prezzo delle batterie e considerare quante uccisioni possono essere eseguite con una carica.
  • Percentuale di successo. Alcune trappole hanno una percentuale di successo nella cattura dei topi altissima, quasi il 100%. Queste trappole elettriche non sono sempre infallibili e, in base al modello, la percentuale varia moltissimo.
  • Costo di smaltimento della preda. Quando la preda viene catturata, viva o morta che sia, presuppone dei costi di smaltimento. Questi costi sono solitamente più alti nel caso in cui il topo venga catturato vivo, perché lo stesso va trasportato lontano da casa per essere liberato.
  • Costo per la pulizia della trappola e del locale. Una trappola cruenta, che uccide il topo elettricamente o meccanicamente, comporta delle spese di pulizia. In alcuni casi l’odore e i resti di pelo bruciato sono difficili da eliminare. Anche le macchie di sangue e di urina sono un problema che può essere evitato con metodi di cattura non violenti.
  • Eventuali rischi di infortunio. Mentre con una trappola a gabbia non ci sono rischi si alcun tipo, con le trappole elettriche per topi, i rischi di infortunio devono essere considerati. Non è impossibile che altri animali entrino in contatto con questi sistemi o che possano verificarsi dei cortocircuiti elettrici.
  • Durata del prodotto. Non conosciamo la durata esatta di una trappola elettrica per topi, ma conosciamo per quanto tempo hanno funzionato le altre trappole meccaniche. Per questo motivo, dobbiamo propendere per le seconde.
  • Utilizzo all’esterno. Questa è sicuramente una nota dolente per le trappole elettriche perché non possono funzionare all’esterno a causa della componentistica elettrica. Alcune di queste, invece, possono essere collocate in barca o in camper grazie all’alimentazione a corrente diretta o all’uso di batterie.

In definitiva possiamo sostenere che le trappole a gabbia o quelle a scatto abbiano un “Costo per cattura” (CpK) molto più basso di quelle elettriche e il loro acquisto è giustificato solo da particolari esigenze. Alcuni modelli sono talmente costosi da non risultare convenienti e il loro prezzo non è giustificato dalla qualità e dall’efficacia del prodotto.

Dove comprare le trappole elettriche per topi

C’è una grande disponibilità e assortimento nei negozi online di queste trappole elettriche per topi, come anche i prezzi che sono nettamente più convenienti. Tra tutte abbiamo selezionato 3 modelli che si sono distinti per affidabilità, qualità e prezzo. Si tratta di due modello classici (single-kill) e di un modello avanzato (multi-kill). Due sono prodotti dalla Victor, la storica azienda che da oltre 100 anni vende sistemi per la cattura di topi e ratti, mentre il terzo è della Modaka.

Trappola Elettronica per topi Modaka Rat Killer

Tra tutte le trappole elettriche, quella della Modaka è la più economica e anche quella che ci ha convinto di più. Forte della doppia alimentazione e del vano d’ingresso molto grande, questa trappola può essere usata in diversi ambienti e con ogni genere di topo o ratto.

La dimensioni sono 20,8 x 11,5 x 7,5 cm per un peso complessivo, senza batterie, di 576 g. La trappola è interamente costruita in ABS e non è progettata per funzionare all’esterno. Come tutte la trappole elettriche, non può andare a contatto con i liquidi, ma può essere montata in yacht, camper, roulotte e automobili senza l’ausilio della corrente elettrica. Può essere alimentata con 4 batterie di tipo “mezza torcia” o all’accendisigari) con un riduttore di tensione da 12 v a 6 v).

La trappola uccide i topi con una scarica di 6.000 e 9.000 Volt (nelle istruzioni hanno riportato questo valore), e il voltaggio dipende dal tipo di alimentazione (batteria o trasformatore).

Dopo la prima scarica di 1 minuto, nei successivi 4 minuti avverranno delle piccole scariche a una frequenza di 15 Hz che serviranno ad assicurarsi che il topo sia realmente morto. Questa particolare frequenza blocca i battiti del cuore e lo stermina in maniera definitiva e il più possibile indolore.

Dopo avere ucciso ogni topo, la trappola deve essere smontata, sganciando la sezione a batterie, e lavata abbondantemente per togliere la puzza di bruciato.

Trappola Elettronica per topi Victor RZC001 Rat Zapper

Questo modello funziona solo a batterie (4 stilo tipo AA) e riesce a mandare ben 20 scariche elettriche letali. Il funzionamento è molto semplice: si inserisce l’esca, le 4 pile da 1,5 v, poi si accende e, infine, si posiziona lungo la parete. I topi solitamente si spostano usando il perimetro delle stanze per meglio orientarsi e la zona del battiscopa è quella più frequentata.

A meno che non abbia una casa infestata da una colonia di topi, un set di batterie sarà più che sufficiente. Consigliamo di inserire sempre l’esca migliore, che consiste in un cucchiaino di Nutella o burro di arachidi.

Offerta
Trappola Elettronica per Topi Victor M260 Multi-Kill
45 Recensioni
Trappola Elettronica per Topi Victor M260 Multi-Kill

Questa trappola riesce a uccidere fino a 10 topi con una solo esca e senza alcun intervento da parte tua.

Ha un prezzo più elevato delle altre trappole ma ha anche il grande vantaggio di riuscire a sterminare intere colonie di roditori in una sola volta.

L’alimentazione avviene solo con 4 batterie di tipo C (mezza torcia) e, con una sola carica, riesce a sterminare circa 150 topi che vengono di volta in volta scaricati nella vaschetta di raccolta dopo essere stati arrostiti.

Come per altri modelli, la Victor non ha previsto l’alimentazione elettrica per le sue trappole, ma la durata delle batterie giustifica tale scelta che si dimostra anche più sicura.

Clicca per votare l'articolo.
[Totale: 1 Media: 5]