I 5 Migliori robot da cucina con cottura

I robot da cucina per cuocere sono un grande aiuto per chi ama stare a tavola senza troppi sforzi e con un risparmio di tempo notevole. I robot da cucina di vecchia generazione riuscivano solo a tritare, impastare, omogenizzare, frullare, ecc. Con i nuovi modelli potrai inserire gli ingredienti e scegliere il programma adatto e, in pochi minuti, avere il tuo piatto preferito pronto per essere gustato. I migliori robot per cucinare hanno anche la possibilità di cuocere le pietanze a vapore riducendo sensibilmente i grassi e l’uso di olio e burro.

Immagina di dover cucinare delle crema pasticcera o un buon risotto e non avere il tempo di mescolare il contenuto per non farlo attaccare alla pentola, il robot da cucina che cuoce riesce a fare tutto il lavoro senza alcun intervento da parte tua. Grazie ai ricettari forniti a corredo o scaricabili da Internet, troverai dei piatti sempre diversi da cucinare senza essere in casa. Alcuni nuovi modelli hanno una pratica applicazione per il tuo smartphone che consente di avviare la cottura a distanza o ad un orario prestabilito. Quando arriverai a casa il pranzo e la cena saranno già pronti e caldi per essere degustati.

La scelta del robot per cucinare non è sempre facile e spesso ci si affida a consigli entusiasti di amici e parenti, la verità è che molti hanno speso oltre 1.500€ per un prodotto che ne costa meno di 500 e non ammetteranno mai di avere speso male il proprio denaro. Esalteranno sempre il loro acquisto e denigreranno ogni altro prodotto, solo così potranno giustificare a se stessi di non avere commesso un clamoroso errore.

Inoltre, alcuni consigli sono spesso “interessati” per via delle commissioni che percepiranno convincendo un loro amico o parente ad acquistare quel prodotto. Se vuoi risparmiare e avere il migliore robot da cucina è meglio capire come scegliere e quali sono le funzioni indispensabili per un prodotto completo e affidabile.

Robot da cucina multifunzione

Chi non ha mai avuto a che fare con un robot da cucina multifunzionale può avere qualche difficoltà nella scelta. Alcuni robot hanno decine di funzioni, spesso inutili, ma non riescono a fare nulla di buono in particolare, oppure hanno decine di accessori che dovranno essere montati e smontati durante le varie fasi della cottura.

Quello che a prima vista può sembrare un pregio, si rivela spesso come il più grande difetto poiché la funzione principale del robot viene meno, ossia la capacità di fare tutto da solo senza l’intervento umano. Se devi intervenire ogni volta per cambiare paletta o impostare il programma, viene meno l’utilità di avere in cucina un costoso robot professionale.

Altri problemi di alcuni di questi piccoli gioielli sono la dimensione del contenitore, la difficoltà nel lavaggio, la difficoltà di utilizzo e i costi aggiuntivi per i programmi di cottura. Questi sono solo alcuni dei problemi che si nascondono dietro un robot da cucina e che dovresti conoscere nel dettaglio per evitare di buttare tempo e denaro.

Migliori robot da cucina che cuociono

Ecco la classifica dei migliori robot multifunzione di questo mese. Data la sua continua evoluzione, cerchiamo di aggiornarla periodicamente per fornirti sempre il migliore modello del momento.

Come scegliere un robot da cucina multifunzione

Il consiglio dell’amico o del parente è sicuramente importante e molti ti consiglieranno il famoso Bimby della Vorwerk che da molti anni è diventato un robot da cucina tuttofare che ha rivoluzionato il modo di cucinare. Ma il tempo passa e anche gli altri produttori hanno creato dei modelli simili e per alcuni aspetti superiori al Bimby.

A nostro parere il Bimby è un ottimo prodotto e qualche anno fa era sicuramente insuperabile, ma oggi dobbiamo ricrederci perché se consideriamo il prezzo complessivo del nuovo modello, possiamo trovare in commercio dei robot da cucina blasonati con un prezzo 3 volte inferiore e con caratteristiche similari.

Non è stato inserito nella lista dei migliori prodotti perché di fatto non venduto direttamente attraverso i negozi online ma si deve acquistare contattando la Vorwerk (800-841-811) o chiamando un rivenditore autorizzato. Su Amazon è venduto saltuariamente il modello TM5 a un pezzo molto vantaggioso, per comodità lasciamo il link per verificare la disponibilità.

Di seguito elenchiamo le caratteristiche che dovresti valutare prima di procedere all’acquisto di un elettrodomestico così costoso.

Potenza

Quando si parla di potenza di un elettrodomestico dovresti abbandonare l’idea che più basso è il consumo migliore è l’elettrodomestico. In un robot multifunzionale la potenza è tutto, altrimenti rischieresti di non poterlo utilizzare in modo completo. Impastare della pasta per pizza richiede molta forza e non sfrutterai mai un contenitore da 5 litri se il robot ha una potenza molto bassa. Alcuni modelli riescono ad impastare al massimo 800 g di farina e se eccedi nelle dosi rischi di bloccare il motore o, peggio, fonderlo.

Un robot che consuma 1.500 watt raramente arriva a consumare tutta quella energia se fai un frullato o triti della verdura. Nella scelta del migliore robot da cucina scegli il modello che ha una potenza di impasto molto alta (più di 1.000 watt) e che raggiunga temperature di cottura elevate.

Temperatura massima

Come accennato, la temperatura di cottura è importante e alcuni modelli arrivano a poco più di 100° C che sono insufficienti per un soffritto o per un’adeguata cottura di alcuni alimenti. Meglio puntare su elettrodomestici da cucina che cuociono fino a 180°.

Velocità

La qualità di un robot multifunzione risiede anche nelle velocità disponibili, se nei modelli scadenti sono presenti solo un paio di velocità, in quelli più evoluti ne puoi trovare fino a 15, oltre alle comode funzioni turbo e pulse che aiutano la triturazione di alcuni ingredienti.

Quando si deve semplicemente agitare una crema o la maionese durante la preparazione è importante usare la giusta velocità per non rovinare il prodotto finale.

Contenitore

La dimensione del contenitore è fondamentale e alcuni modelli molto famosi e costosi ne hanno una molto piccolo, tanto da non giustificare la spesa. Con un contenitore di 1-2 litri difficilmente riuscirai a preparare una pietanza per più di 4 persone e sarebbe preferibile optare per dei modelli con contenitore più capiente.

Alla dimensione del contenitore deve corrispondere anche un motore più potente, è irragionevole avere un contenitore di 5 litri con un motore di appena 1.000 watt. In questo caso potrai usarlo solo per impasti liquidi o poco densi.

Funzioni e accessori

Tutti i robot da cucina che abbiamo analizzato hanno un set di accessori molto diversi tra loro poiché sono stati concepiti per eccellere in alcune funzioni a scapito di altre. Solitamente si tratta di potenti frullatori, tritatutto, impastatrici ai quali è stata inserita la funzione di cottura dei cibi, mentre in altri casi troviamo delle eccellenze nate e progettate per sostituire l’uomo in ogni operazione di cottura.

La grande differenza tra un robot da cucina di vecchia concezione e un nuovo modello è la possibilità di usare le sue funzioni e i suoi accessori per lavorare in totale autonomia. Una volta scelto l’accessorio e il programma adatto, il robot esegue tutte le funzioni senza il tuo intervento.

Per i piatti più complessi è richiesta l’aggiunta o la sostituzione di qualche accessorio durante la lavorazione della pietanza, ma sono spesso delle operazioni semplici che vengono segnalate dal display o dall’app del robot.

Pulizia

Anche la pulizia del robot ha il suo peso nella scelta del migliore modello perché non ha senso risparmiare tempo e fatica se poi si deve perderlo per la pulizia di numerosi accessori che sono serviti per la cottura.

Alcuni modelli devono essere smontati e lavati a mano, mentre i migliori vanno posizionati direttamente dentro la lavastoviglie senza grande sforzo. Estraendo il contenitore dal corpo del robot si dovranno sganciare le poche parti che lo compongono per essere lavate con facilità.

Programmi

A parte un famoso modello in commercio che richiede il pagamento per i ogni singolo programma di cottura, tutti i robot da cucina hanno diversi programmi e un ricettario per creare ottime pietanze in maniera automatica. Inoltre, su Internet esistono gruppi e forum dove vengono fornite gratuitamente nuove ricette per i migliori modelli.

Scegliere una marca rinomata consente di avere a disposizione queste risorse e la disponibilità di nuovi accessori che possono essere aggiunti a quelli in dotazione (ad es. la vaporiera).

Ingombro

Se l’aspetto del robot è gradevole e si intona con il resto della cucina non servirà conservarlo dopo ogni uso. Il robot da cucina fa ormai capolino in molte cucine italiane insieme alla macchina del caffè e al microonde. I migliori modelli non sono così ingombranti e possono essere lasciati sul top senza dare troppo fastidio.

Facilità d’uso

Si tratta di elettrodomestici molto complessi e come tali ci si aspetterebbe grande complessità nel loro uso. Sorprendentemente, alcuni modelli sono molto intuitivi e semplici e non richiederanno nemmeno la lettura del manuale d’uso.

Qualità

Si percepisce subito se un robot da cucina è di qualità se i materiali di costruzione sono metallo e vetro. La plastica non manca mai, ma anche per quella ci sono delle differenze di robustezza e durabilità che altri modelli non hanno.

Il contenitore deve essere in metallo per via delle alte temperature a cui è esposto e il peso del corpo del robot deve essere consistente. Un elettrodomestico di qualità si vede anche dal suo peso complessivo che lascia intendere un motore di notevoli dimensioni.

La qualità è anche durevolezza, perché se si deve spendere una cifra notevole lo si fa per la vita non dopo alcuni utilizzi come per altri elettrodomestici. Inoltre, quando si rompe un pezzo accidentalmente, i centri assistenza devono essere in grado di ripararlo in tempi rapidi e in economia.

Clicca per votare l'articolo.
[Totale: 4 Media: 5]

* In qualità di Affiliati Amazon riceviamo guadagni dagli acquisti idonei.